Felsina | Società
2274
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-2274,cookies-not-set,ajax_leftright,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
Scuola di calcio, scuola di vita!

Storia

Un gruppo di amici appartenenti alla cosiddetta società civile (professionisti, manager, imprenditori) che condividono l’esperienza di essere genitore, hanno dato vita ad una società sportiva dilettantistica a carattere non profit, una scuola calcio “molto atipica” che si propone di essere progetto pilota nel panorama italiano dell’associazionismo sportivo dilettantistico, gioco calcio.

La società si pone come obiettivo principale di contribuire all’educazione, formazione e sana crescita dei giovani attraverso lo sport.

La centralità della persona rispetto alla figura dell’atleta caratterizzano il nostro pensiero.

Amiamo dire che le nostre squadre giocheranno con un modulo a 3 punte, in gergo detto tridente: SCUOLA, FAMIGLIA e SQUADRA. Riteniamo che una collaborazione efficace tra SCUOLA, FAMIGLIA e SQUADRA possa essere la formula vincente per migliorare il percorso di crescita dei giovani.

In parallelo con gli allenamenti e l’impegno sportivo, intendiamo promuovere iniziative culturali, ricreative, didattiche e sociali.

Vorremmo che i nostri mister fossero non solo allenatori ma anche educatori. Ed è per questo che dirigeremo i nostri sforzi anche alla loro formazione professionale.

Intendiamo stimolare al massimo la cultura del merito e lo vogliamo fare nella consapevolezza dei bisogni sociali che ci circondano, per i quali intendiamo avere una forte attenzione.

Pensiamo infatti che la nostra iniziativa possa avere un notevole valore sociale: parliamo al territorio, occupandoci di riqualificazione, parliamo alle Istituzioni, occupandoci di sport, scuola e famiglie, parliamo alle Scuole, occupandoci di formazione, parliamo alla Chiesa, perché siamo ispirati da valori cattolici, vogliamo riscoprire l’oratorio e vogliamo aiutare chi è più svantaggiato, parliamo alle associazioni e alle imprese del territorio per convincerle ad essere protagoniste insieme a noi della creazione di valori così importanti.

Per Felsina la consapevolezza del valore del dono della salute ed il rispetto di tale dono attraverso l’impegno nella vita, in campo e fuori dal campo, è uno dei messaggi che vorremmo insegnare ai nostri ragazzi.

E’ anche per questo che, nel rispetto della nostra vocazione, sosteniamo la ONLUS Ansabbio, che da oltre 25 anni a Bologna si occupa di bambini ospedalizzati all’Ospedale Rizzoli di Bologna. Siamo infatti convinti che la consapevolezza del valore del dono della salute ed il rispetto di tale dono attraverso l’impegno in campo e fuori dal campo, in tutti i compiti che la vita ci affida, sia un valore da insegnare ai nostri giovani ! Vogliamo fare qualcosa di unico, vogliamo sognare in grande. Perché sognare aiuta ad avere degli obiettivi ed avere degli obiettivi aiuta a crescere.

Mission

Un gruppo di amici appartenenti alla cosiddetta società civile (professionisti, manager, imprenditori) che condividono l’esperienza di essere genitore, hanno dato vita ad una società sportiva dilettantistica a carattere non profit, una scuola calcio “molto atipica” che si propone di essere progetto pilota nel panorama italiano dell’associazionismo sportivo dilettantistico, gioco calcio.
La società si pone come obiettivo principale di contribuire all’educazione, formazione e sana crescita dei giovani attraverso lo sport.
La centralità della persona rispetto alla figura dell’atleta caratterizzano il nostro pensiero.
Amiamo dire che le nostre squadre giocheranno con un modulo a 3 punte, in gergo detto tridente: SCUOLA, FAMIGLIA e SQUADRA. Riteniamo che una collaborazione efficace tra SCUOLA, FAMIGLIA e SQUADRA possa essere la formula vincente per migliorare il percorso di crescita dei giovani.

In parallelo con gli allenamenti e l’impegno sportivo, intendiamo promuovere iniziative culturali, ricreative, didattiche e sociali.
Vorremmo che i nostri mister fossero non solo allenatori ma anche educatori. Ed è per questo che dirigeremo i nostri sforzi anche alla loro formazione professionale.
Intendiamo stimolare al massimo la cultura del merito e lo vogliamo fare nella consapevolezza dei bisogni sociali che ci circondano, per i quali intendiamo avere una forte attenzione.
Pensiamo infatti che la nostra iniziativa possa avere un notevole valore sociale: parliamo al territorio, occupandoci di riqualificazione, parliamo alle Istituzioni, occupandoci di sport, scuola e famiglie, parliamo alle Scuole, occupandoci di formazione, parliamo alla Chiesa, perché siamo ispirati da valori cattolici, vogliamo riscoprire l’oratorio e vogliamo aiutare chi è più svantaggiato, parliamo alle associazioni e alle imprese del territorio per convincerle ad essere protagoniste insieme a noi della creazione di valori così importanti.

Per Felsina la consapevolezza del valore del dono della salute ed il rispetto di tale dono attraverso l’impegno nella vita, in campo e fuori dal campo, è uno dei messaggi che vorremmo insegnare ai nostri ragazzi.
E’ anche per questo che, nel rispetto della nostra vocazione, sosteniamo la ONLUS Ansabbio, che da oltre 25 anni a Bologna si occupa di bambini ospedalizzati all’Ospedale Rizzoli di Bologna. Siamo infatti convinti che la consapevolezza del valore del dono della salute ed il rispetto di tale dono attraverso l’impegno in campo e fuori dal campo, in tutti i compiti che la vita ci affida, sia un valore da insegnare ai nostri giovani !
Vogliamo fare qualcosa di unico, vogliamo sognare in grande. Perché sognare aiuta ad avere degli obiettivi ed avere degli obiettivi aiuta a crescere.

I nostri valori

IMPEGNO, DETERMINAZIONE
DEDIZIONE, SPIRITO DI SACRIFICIO, PERSEVERANZA
RISPETTO
SENSO DI APPARTENENZA, SPIRITO DI SQUADRA
CULTURA DEL MERITO
CONSAPEVOLEZZA
DIVERTIMENTO

I nostri colori e il nostro simbolo

I nostri colori sono il rosso e il blu !Siamo innamorati di questi colori che rappresentano la nostra città, i nostri ricordi, il mitico scudetto del ’64. Il calcio per passione: il nostro simbolo riprende il significato di un calcio antico con la palla di cuoio e la grande cucitura perchè è nei valori della sana sportività del calcio di una volta che intendiamo rispecchiarci.

REGOLAMENTO

SCUOLA CALCIO FELSINA S.S.D.

STAGIONE SPORTIVA 2017/2018

 

 

La Società Sportiva Dilettantistica Felsina si pone come obiettivi principali la creazione e la diffusione di una sana cultura sportiva, che possa essere un elemento funzionale alla crescita dei ragazzi come persone, studenti e atleti, una forte focalizzazione al merito dentro e fuori dal campo, all’interno di una serie di regole chiare e condivise con le famiglie.

Felsina non ha scopo di lucro: tutti gli incassi sono reinvestiti nello sviluppo del progetto.

Il presente regolamento contiene una serie di norme che iscritti e genitori si impegnano a rispettare.

In relazione ai principi fondanti della Società e agli obiettivi sopra espressi, ciascun iscritto ha il dovere pertanto di mantenere sempre un comportamento e un atteggiamento ad essi consono, riguardoso nei confronti dei compagni, dei responsabili, dei dirigenti, dei direttori di gara, degli avversari e degli organi Federali.

Stesso comportamento è richiesto anche a tutti i genitori e ai parenti dei ragazzi che frequentano i corsi della Scuola Calcio.

 

Art. 1 ETA’

Possono aderire alla scuola calcio tutte le bambine e i bambini nati tra il 2002 e il 2012.

 

Art. 2 PRE-ISCRIZIONI E ISCRIZIONI

Le pre-iscrizioni ai corsi possono essere effettuate dal 1° Giugno 2017 al 31 Agosto 2017. Per preiscrivere i bambini è sufficiente compilare e firmare l’apposito modulo e consegnarlo, unitamente al versamento di 70 euro, direttamente presso la nostra Segreteria in Via Calda n. 2 a Bologna nei giorni e negli orari che verranno comunicati, oppure predisponendo un versamento on-line di 70 euro ed inviando via e-mail il modulo firmato, unitamente alla ricevuta di bonifico effettuato, all’indirizzofelsinacalcio@libero.it.

Successivamente a questo periodo sarà invece possibile iscriversi ai corsi utilizzando il modulo di iscrizione. Per la consegna del modulo e il pagamento vale quanto scritto per le pre-iscrizioni.

Le iscrizioni saranno chiuse al raggiungimento del numero massimo di 22 iscritti stabilito dalla Società, tale da garantire lo svolgimento di un’attività seria e qualitativa.

 

 

Art. 3 QUOTA ANNUA

La quota di iscrizione ai corsi per la Stagione Sportiva 2017/2018 è la seguente:

€ 380 per iscritto;

La quota di iscrizione deve essere versata in un’unica rata entro il 30 Settembre 2017.

La quota di iscrizione comprende il kit d’abbigliamento che deve essere ritirato, a fronte di presentazione dell’ apposito voucher consegnato in Segreteria al momento dell’iscrizione, presso Macron Store, partner tecnico della Società, in via Stalingrado n. 2 a Bologna.

 

Art. 4 DURATA DEI CORSI

Le lezioni inizieranno Lunedì 25 Settembre 2017 e si concluderanno Venerdì 8 Giugno 2018.

 

Art. 5 TURNI ED ORARI

Il calendario con la pianificazione definitiva dei corsi, ad insindacabile giudizio dell’Associazione, sarà quello affisso nella bacheca presente al campo e non potrà in nessun caso essere contestato.

Le lezioni, della durata di 90 minuti potranno essere, a discrezione della Società, sospese in caso di festività e nel corso delle feste natalizie e pasquali in concomitanza con le vacanze scolastiche.

Nel caso si verificassero eventi metereologici tali da ritenere inopportuna la seduta di allenamento, lo svolgimento della lezione sarà a discrezione degli Istruttori.

Firmando il presente regolamento, i genitori accettano eventuali variazioni sui giorni e gli orari dovute a cause climatiche e organizzative tecniche e sportive.

 

Art. 6 MATERIALE SPORTIVO DEL KIT ABBIGLIAMENTO

Il kit abbigliamento consiste in:

1)    n.1 tuta da rappresentanza

2)    n.1 tuta da allenamento

3)    n.1 k-way

4)    n.2 kit d’allenamento (maglia + pantaloncino)

5)    n.1 paia di calze

6)    n.1 borsa/zainetto

7)    n.1 scaldacollo

 

Art. 7 ASSICURAZIONE

Con l’iscrizione ogni bambino firmerà un tesseramento annuale con la F.I.G.C. che comprende l’assicurazione prevista dalle norme Federali vigenti.

 

 

Art. 8 VISITE MEDICHE

La normativa prevede che, per la pratica sportiva non agonistica, dai 5 fino al compimento dei 12 anni occorra certificato medico attestante sana e robusta costituzione fisica; gli iscritti che durante il corso della stagione compiano il 12° anno di età dovranno presentare certificato di idoneità sportiva agonistica per il calcio. Ovviamente questo vale anche per chi abbia un età già superiore ai 12 anni.

 

Art. 9 DOCUMENTI PER L’ISCRIZIONE

1)    n. 2 foto (formato tessera).

2)    Certificato Plurimo Contestuale contenente nascita, famiglia e residenza in carta semplice per uso sportivo (la Federazione non ritiene valida alcuna autocertificazione).

3)    Firma del cartellino federale per i nati dal 2004 al 2008, da parte dell’allievo (in corsivo) e di entrambi i genitori o di chi esercita la potestà genitoriale; a tal proposito si evidenzia che la Federazione, in caso di separazione legale, affido, ecc., richiede copia del documento attestante la potestà genitoriale.

4)    Copia del presente regolamento debitamente firmata.

 

Art. 10 RESPONSABILITA’

 La Società Sportiva Dilettantistica Felsina si esenta da ogni responsabilità per eventuali furti o danni subiti all’interno degli impianti sportivi e degli spogliatoi.

I genitori e/o i loro rappresentanti, hanno l’obbligo:

–       di accompagnare sempre i propri ragazzi all’interno del Centro Sportivo fino all’ingresso degli impianti di gioco e consegnarli all’istruttore nell’orario di inizio degli allenamenti (i bambini non possono essere lasciati all’ingresso dell’impianto sportivo nè tantomeno possono entrare all’interno del terreno di gioco prima dell’arrivo dell’istruttore),

–       di venirli a riprendere al termine degli allenamenti lì dove li hanno accompagnati (ingresso del campo di gioco),

–       di contattare tempestivamente, in caso di ritardi, i referenti della scuola calcio comunicando i tempi necessari per la gestione dell’imprevisto. In tal caso un referente dell’associazione resterà con il bambino fino all’arrivo del genitore e/o loro rappresentante a salvaguardia della sicurezza del bambino.

La Società non risponde di comportamenti difformi dalle succitate regole, di conseguenza i genitori che non rispetteranno queste norme si renderanno responsabili dei rischi “in itinere” che dovessero presentarsi all’allievo.

 

Art. 11 DIRIGENTI ACCOMPAGNATORI

Felsina selezionerà un numero adeguato di Dirigenti Accompagnatori, individuati principalmente fra tutti i genitori dei bambini frequentanti la Scuola Calcio. Tali Dirigenti Accompagnatori saranno coordinati dai Responsabili della Scuola Calcio e dovranno essere almeno 1 per ogni squadra.

Art. 12 INDICAZIONI COMPORTAMENTALI

I genitori e tutti gli iscritti sono invitati a prendere nota delle norme di seguito indicate che hanno l’esclusivo intento di far svolgere l’attività della Società in modo serio e corretto:

1)    gli allievi che hanno sottoscritto il cartellino di durata annuale unitamente ai propri genitori, non possono firmare un altro cartellino nella stessa stagione sportiva, pena il deferimento agli Ordini di Giustizia Sportiva della Federazione Calcio e conseguenti sanzioni disciplinari;

2)    ogni iscritto/calciatore rappresenta la Società Sportiva Dilettantistica Felsina ed è pertanto tenuto ad un comportamento improntato alla massima serietà, correttezza e lealtà, ispirandosi sempre ai principi fondamentali dello sport e a quelli della Società stessa;

3)    ogni iscritto/calciatore è tenuto a comportarsi sempre educatamente in ogni occasione, ha il dovere di tenere nei confronti degli altri un atteggiamento di massimo rispetto sia nel linguaggio che nei modi. Porge sempre il suo saluto a chiunque, non usa linguaggio scurrile e meno che mai bestemmie. Deve sempre rispettare compagni e avversari. Atti e comportamenti irriguardosi saranno sanzionati;

4)    negli spogliatoi, in casa e in trasferta, ogni iscritto/calciatore dovrà tenere un comportamento corretto e nel pieno rispetto delle buone regole di educazione. Ogni comportamento inadeguato verrà sanzionato e verrà chiesto il risarcimento di eventuali danni;

5)    per la propria incolumità personale gli atleti non devono portare anelli, orologi e orecchini in genere, sia durante gli allenamenti che nelle partite amichevoli e ufficiali;

6)    è dovere di ogni iscritto/calciatore giocare sempre secondo le regole, rispettare il fair-play e non giocare in modo falloso, accettare tutte le decisioni dell’arbitro anche quando non sembrano giuste, evitando ammonizioni ed espulsioni per proteste che potranno essere sanzionate dall’Allenatore e dalla Società. Si ricorda che solo il capitano con i dovuti modi, può comunicare con l’arbitro;

7)    ogni iscritto/calciatore deve trattare sempre con rispetto l’avversario senza mai sottovalutarlo, vincendo sempre con modestia e perdendo con dignità. Non offende mai e evita qualsiasi provocazione per non generare inutili litigi. Saluta prima e alla fine della gara tutti gli avversari dando del lei a arbitri, allenatori e dirigenti avversari. Tratta sempre con rispetto i compagni di squadra e mantiene sempre un atteggiamento riguardoso nei confronti di chi sta intorno;

8)    in caso di persistente comportamento maleducato e/o di poco impegno ogni iscritto/calciatore potrà essere allontanato per un periodo temporaneo o permanente dalla squadra;

9)    il rendimento scolastico è parte integrante del Progetto socio-educativo e sportivo di Felsina; l’atleta deve  impegnarsi nello studio ed ottenere risultati in linea con le aspettative dei genitori. Ove ciò non avvenisse la Società, in accordo con i genitori stessi potrà decidere di applicare sanzioni disciplinari: il rendimento scolastico è sempre e in ogni caso al di sopra della parte sportiva e tecnica e su tale tema la Società sarà intransigente;

10)  tutte le attività proposte dalla Società (manifestazioni, tornei, partite, riunioni, etc.), devono essere partecipate, rispettate ed onorate;

11)  l’orario di inizio e di fine degli allenamenti deve essere rigorosamente rispettato, considerando che i minuti di ritardo accumulati all’inizio non potranno essere recuperati a fine allenamento;

12)  in caso di impossibilità da parte dell’iscritto a partecipare ad uno o a più allenamenti è sua responsabilità, ovvero di uno dei genitori, avvisare tempestivamente il proprio allenatore;

13)   ogni iscritto/calciatore è tenuto ad informarsi e a rispettare gli orari di convocazione  comunicati dall’Allenatore in relazione ad ogni partita, evento, etc.;

14)  l’iscritto convocato per la gara, dovrà essere presente all’ora stabilita nel luogo della   convocazione. Nell’eventualità in cui l’Atleta convocato non possa partecipare alla gara in programma per motivi improrogabili e giustificati, egli, ovvero il genitore del minore, dovrà avvisare tempestivamente, l’Allenatore o il Dirigente Accompagnatore possibilmente entro le 24 ore antecedenti la gara e comunque appena si venga a conoscenza del fatto. Sarà facoltà dell’Allenatore convocare altro iscritto;

15)  per le partite esterne, la partenza dal luogo del ritrovo per la località dove si svolgerà la gara, avverrà improrogabilmente non oltre 15 minuti dall’ora fissata per la convocazione. L’Atleta avrà la facoltà, previa autorizzazione dell’Allenatore o del Dirigente Accompagnatore, di raggiungere la località in cui si disputerà la gara con mezzi propri;

16)  ogni iscritto/calciatore convocato dovrà presentarsi agli eventi o alle partite ufficiali e amichevoli indossando la tuta di rappresentanza, obbligatoria per tutta la stagione e con tutto il materiale necessario alla disputa delle stesse. La divisa da gara fornita in occasione delle partite è, e resta, di proprietà della Società e deve quindi essere riconsegnata all’Allenatore al termine della stessa;

17)   ogni giocatore deve presentarsi agli allenamenti con i capi di abbigliamento indicati e forniti dalla Società ad inizio stagione. Eccezione fatta per casi particolari autorizzati dalla Società non sarà consentito agli atleti di svolgere gli allenamenti con materiale diverso da quello elencato all’Art. 6 del presente regolamento: pertanto, nel caso in cui esso dovesse essere smarrito, dovrà obbligatoriamente essere riacquistato con spese a carico dell’iscritto;

18)  non sono assolutamente ammesse da parte dei genitori o famigliari degli allievi interferenze o ingerenze tecnico-sportive per ciò che concerne: convocazioni, ruoli, inserimenti in diversi gruppi della squadra, tempi effettivi di gioco e quant’altro appartiene esclusivamente al rapporto tecnico tra Allenatori ed iscritti; un comportamento non consono alle linee societarie da parte del genitore e/o famigliare può implicare l’adozione di provvedimenti disciplinari così come previsto all’Art. 15;

19)  stessa gravità e stesse conseguenze, di cui al precedente punto, verranno adottate nei confronti di quei genitori o famigliari che si renderanno protagonisti di comportamenti antisportivi, maleducati nel corso degli allenamenti o delle partite che saranno ritenuti lesivi dell’immagine della Società Sportiva Dilettantistica Felsina;

20)  nessun genitore o famigliare potrà entrare in campo durante gli allenamenti/partite/confronti interni, ad esclusione del o dei Dirigenti Accompagnatori autorizzati;

21)  per motivi igienici e per evitare confusione o assembramenti negli spogliatoi l’ingresso nei suddetti locali è consentito soltanto ai genitori delle annualità dal 2009 al 2012, sia all’inizio che al termine dell’allenamento.

 

 

Art. 13 INDICAZIONI DIDATTICHE

Felsina svolge ed organizza l’attività didattica perseguendo le seguenti finalità:

–       contribuire alla formazione motoria degli iscritti, da realizzarsi in ambiente sano, controllato da Istruttori qualificati;

–       favorire e valorizzare la voglia di giocare a calcio dei nostri bambini;

–       contribuire alla formazione di una personalità, dove l’insuccesso e la sconfitta non determinino sfiducia ma stimolino la capacità di valutare laddove si è sbagliato e di conseguenza di migliorare le proprie capacità/prestazioni;

–       dare a tutti la possibilità di ricevere gratificazioni in quello che si fa, dosando opportunamente le difficoltà sia in allenamento che durante gli eventi agonistici, evitando esasperazioni o richieste di maggiori prestazioni all’interno di un contesto di capacità degli iscritti quanto più possibile equilibrato;

–       contribuire allo sviluppo di uno “spirito di squadra” determinante, oltre che nel gioco e nello sport, anche nella vita futura dei bambini.

 

Art. 14 ORGANI DI INFORMAZIONE E SOCIAL NETWORK

Felsina comunica con i propri tesserati e le proprie famiglie attraverso i seguenti canali ufficiali:

–       Sito Internet

–       Mail comunicata dalle famiglie al momento dell’iscrizione

–       Account di posta:info@felsinacalcio.it

–       Facebook/What’s Up: attraverso gli allenatori di ogni relativa annualità

–       Bacheche: affisse presso gli impianti di gioco

I genitori potranno in ogni caso conferire con la Segreteria nei giorni e negli orari stabiliti come indicati in bacheca.

Per delucidazioni in merito allo svolgimento dell’attività della Scuola Calcio e comunque in ogni qual caso si ritenga opportuno i genitori potranno altresì richiedere un colloquio con i responsabili della Società fissando preventivamente un appuntamento.

 

Art. 15 PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

Chiunque (bambini o genitori) non dovesse attenersi alle presenti regole (su tutte quelle previste negli Art. 10 e Art. 12), potrebbe incorrere in sanzioni disciplinari quali la sospensione dall’attività o l’allontanamento dalla Società Sportiva Dilettantistica Felsina. Tale allontanamento non prevede in nessun caso la restituzione delle quote versate neanche in forma parziale.

 

Art. 16 NORME FINALI

Per tutto quanto non previsto dal presente Regolamento occorre fare riferimento ai regolamenti deliberati, anche successivamente, dagli organi sociali validamente costituiti, alle norme del Codice Civile e, per quanto non in contrasto con gli strumenti normativi citati, ai regolamenti degli Enti di promozione sportiva o Federazioni a cui FELSINA S.S.D. a responsabilità limitata è affiliata ed ai regolamenti del CONI.

Il presente regolamento dovrà essere accettato dagli iscritti ovvero da un genitore del minore e dato in visione a tutti i Dirigenti, Allenatori e Collaboratori appartenenti alla società.

Per garantire la massima visibilità sarà pubblicato sul sito web della Società ed esposto negli appositi spazi.

Potrà essere modificato in ogni momento dalla Società stessa, dandone tempestiva informazione a tutti gli iscritti e le relative famiglie.

 

Bologna, 30/09/2017

 

Il Presidente,

Alberto Verni